RAI3: REPORT- ECCO LE NUOVE INCHIESTE

Il giornalista Sigfrido Ranucci

La prossima puntata di “Report”, andrà in onda lunedì 2 novembre a partire dalle ore 21.20 su Rai3 e su RaiPlay con il reportage “Il grande inganno” di Giulio Valesini e Cataldo Ciccolella, con la collaborazione di Roberto Persia.

La domanda la centro della putata, “perché l’Organizzazione mondiale della sanità censura un suo documento, critico della gestione italiana della pandemia? Report svelerà i retroscena e i conflitti di interesse che mettono in pericolo la credibilità dell’Oms.

Poi si parlerà delle le stime elaborate dal Generale Pier Paolo Lunelli e depositate al Tribunale di Bergamo, secondo cui almeno diecimila morti si sarebbero potuti evitare.

Altra inchiesta della puntata “Liscia, rigata, Ue, non Ue”, di Bernardo Iovene con la collaborazione di Greta Orsi. La pasta rigata, scelta dal 90% degli italiani, vince sulla liscia che è agli ultimi posti nelle vendita tra i formati di pasta, inoltre verrà trattata la provenienza dei grani e della trasparenza delle etichette: l’Antitrust ha emanato cinque provvedimenti sui marchi nazionali di pasta De Cecco, Divella, Cocco, Lidl e Auchan, sulle loro etichette c’erano richiami all’italianità del prodotto in bella vista mentre la provenienza del grano da paesi Ue e non Ue appariva con caratteri microscopici nel retro.

La parte finale della puntata parlerà de “Lo smaltimento” di Cecilia Andrea Bacci in collaborazione con Eleonora Zocca. Il politecnico di Torino stima che il fabbisogno di mascherine, in Italia, sia di oltre un miliardo al mese pari a circa 400 tonnellate di rifiuti prodotti ogni giorno. e poi la possibilità di ripensare la filiera regalando una nuova vita a ciò che fino a ora è stato monouso.

Buona visione!

Redazione